Agenda post-2015 e mutamento giuridico nel contesto della globalizzazione


Copertina-VivianiRICCARDO VIVIANI- CDCT Working Paper 35-2015 / CTL 14

Somario: Nel settembre del 2015, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adotterà una nuova agenda di sviluppo che andrà a sostituire i Millennium Development Goals (MDGs). Dal momento che la promozione della giustizia costituirà uno degli elementi essenziali di questa Agenda Post-2015, i nuovi obiettivi di sviluppo affronteranno diverse questioni di carattere giuridico come il consolidamento della rule of law e la formalizzazione dei property rights.
L’esperienza dei MDGs dimostra come indicatori e statistiche vengano utilizzati da attori internazionali e transnazionali al fine di valutare e promuovere riforme giuridiche nei paesi in via di sviluppo. Essa conferma inoltre che, nel contesto della globalizzazione, l’identificazione di obiettivi misurabili in termini quantitativi rappresenta un efficace strumento di mutamento giuridico.
Il presente articolo analizzerà questa evoluzione delle politiche di sviluppo, esaminando, in particolare, il ruolo svolto da indicatori ed esperti nella governance globale.

CDCT Working Paper 35-2015 / CTL 14
Working Papers, Working Papers -2015